Coronavirus – Ci sarà una seconda ondata?

Facebooktwitterpinterestlinkedinmail
Condividi

Coronavirus – Ci sarà una seconda ondata? Una domanda che ormai risuona nell’estate di tutti gli italiani e che ci fa guardare dubbiosi verso il futuro di un paese che è stato colpito molto duramente da questo Virus. Vediamo in questo articolo due probabili risposte. La prima molto schematica e volendo “scientifica”, basta su uno studio di un’ipotesi. La seconda invece basata da un concetto sicuramente più complottista e allo stesso tempo, se vogliamo, meno critico dal punto di vista della salute.

Prima ipotesi

Chi ha già contratto il Coronavirus potrebbe contrarlo nuovamente e in una forma più grave. Mentre le ricerche, in tutto il mondo continuano il loro lavoro verso la scoperta di un vaccino, fa scalpore l’ipotesi elaborata da un gruppo di scienziati italiani, pubblicata sulla rivista scientifica BMJ Global Health, che se confermata, cambierebbe l’approccio delle prossime ricerche in ambito chimico, proprio sul virus.

Lo studio, capitanato dal dott. Luca Cegolon, medico epidemiologo di Treviso, affronta proprio il tema dell’immunità dal virus se già contratto. Nello specifico sembrerebbe che gli anti-corpi auto-generati dall’organismo potrebbero avere una “scadenza”.

Scienziati italiani

Gli scienziati italiani hanno formulato l’ipotesi a seguito delle caratteristiche riscontrate su vari soggetti che erano precedentemente malati e poi guariti. Confrontando poi i diversi tipi di Coronavirus (7 tipi quelli analizzati) hanno identificato un fenomeno noto come Antibody Dependent Enhancement (Ade): in pratica, il legame tra questi virus e gli anticorpi auto-generati crea le condizioni perfette per permettere una nuova infezione che si può anche presentare con una maggiore potenza. La stessa cosa accade per un’altra malattia ben nota: la febbre gialla. Quindi in caso di seconda ondata prende credito l’ipotesi che chi ha contratto già il virus potrebbe essere ancora più in pericolo.

Come andrà a finire?

L’ipotesi degli scienziati italiani potrà essere confermata solo in caso di una seconda ondata che potrebbe quindi esporre di nuovo al virus persone già risultate positive.

Continua a pagina 2 per Coronavirus – Ci sarà una seconda ondata? – Seconda ipotesi

close
Iscriviti alla newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani sempre informato sugli ultimi articoli! Non ti daremo troppo fastidio! Promesso!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *